Arredare il proprio bagno in stile greco: ecco come fare

Quando pensiamo alla Grecia non possiamo che immaginare tre cose: le isole illuminate da un sole splendente e il mare cristallino, il teatro e i miti omerici e, ovviamente, l’arte.

Gli antichi Greci, infatti, avevano sviluppato un altissimo senso estetico che hanno lasciato all’umanità intera attraverso le incommensurabili opere architettoniche e artistiche arrivate fino ai nostri giorni.

Per i Romani e per gli europei successivamente al Medioevo, l’arte e l’estetica greca era una vetta di bellezza a cui ispirarsi, come accadde ad esempio con lo stile Neoclassico e, nell’arte pittorica, con l’uso di scene dei miti greci pagani.

Quando poi pensiamo alle isole greche, non possiamo vedere nella mente quelle foto di una bellezza mozzafiato di Santorini, con quei colori così caratteristici e mediterranei. Questi colori possono essere d’ispirazione per ricreare un piccolo angolo di Mediterraneo in casa nostra. Vuoi sapere come? Continua a leggere!

Colori del bagno in stile greco: bianco e azzurro

I colori dominanti per arredare un bagno in stile greco sono sicuramente il bianco brillante e l’azzurro, colori che riescono immediatamente a trasmettere l’idea di estate e relax durante tutto l’anno.

Le pareti, per richiamare al meglio le particolarità di Santorini, sono trattate con pittura rigorosamente idrorepellente con effetto “calce bianca”. Il mobilio deve poi esaltare i concetti di essenzialità e semplicità: mobili in legno dipinto, in azzurro, che contrastano con il bianco brillante dei sanitari.

Il pavimento può essere realizzato con piastrelle di marmo, bianco omogeneo con venature o, perché no, alternando bianco e blu in un disegno a scacchiera.

Per chi invece preferisce avere le pareti piastrellate, si può optare per piastrelle con effetto mosaico, sempre sui toni dell’azzurro e del blu, che conferiscano al bagno una nuance che richiama l’effetto della luce sull’azzurro del mare.

Il lavabo è bianchissimo e rigorosamente d’appoggio, magari su un mobile di legno in tinta azzurra. La vasca è freestanding, con una foggia morbida e vintage. I tessili invece sono in lino e cotone, giocando con i colori in contrasto o in assonanza: lino grezzo, oppure cotone bianco o con tonalità di blu più chiare o più intense.

Decorazioni: quali scegliere?

Il bagno in stile greco è votato all’essenzialità, e lo si può decorare con gusto e semplicità con pochi oggetti ma mirati.

Sì a ceste di vimini, magari con l’interno in lino, per i panni. Piante e fiori sono sicuramente indicati: si può optare per una rigogliosa Sansevieria in un bel vaso di ispirazione mediterranea come il coccio o la ceramica colorata – corallo, ad esempio – o la maiolica. O optare per vasetti di menta, il cui profumo trasmetterà energia e vigore. Indicate anche le piante grasse e le felci, in assoluto le più facili da mantenere.