Bambini: come rendere il bagno sicuro anche per i più piccoli

Quando si decide l’arredamento del proprio bagno si deve tener conto di molti fattori, il primo dei quali è l’usabilità: adulti, anziani e bambini hanno modalità e necessità d’uso sicuramente diversi ed è necessario tenerne conto affinché il proprio bagno sia un luogo sicuro e piacevole per tutti.

Chi ha bambini o prospetta di averne deve dunque tener conto di alcuni accorgimenti: vediamo quali.

Colori: rendere il bagno un luogo rilassante e gioioso

Uno dei primi accorgimenti da considerare è l’uso dei colori del proprio bagno. I colori, si sa, hanno capacità di suggestione molto forti e riescono a influenzare il nostro umore e le nostre sensazioni, quindi è bene sceglierli con cura.

I bambini amano i colori e la scelta per gli arredi e finiture dovrebbe orientarsi verso i colori pastello o colori neutri come il bianco e l’avorio. I bambini hanno una naturale predisposizione verso l’acqua, ma non è raro che sviluppino fobie e ritrosie riguardo il bagnetto che, oltre a rappresentare una necessaria azione d’igiene del piccolo, è anche un momento di rilassamento e intimità con i genitori.

Bagno colorato

Colori come il nero – seppur incredibilmente chic ed elegante – o il marrone scuro vanno evitati, a meno di limitarli a discrete bande decorative in contrasto col bianco o l’avorio. Anche il rosso, un colore molto eccitante, andrebbe evitato. Pollice su invece per azzurro, verde, rosa o toni tenui e delicati di viola, arancione e giallo.

Un compromesso che metta d’accordo le esigenze dei piccoli con i desideri estetici dei grandi è assolutamente fattibile, e i professionisti dell’interior design sapranno fornire tutte le soluzioni più adatte a rendere il bagno piacevole per tutta la famiglia, senza rinunciare a eleganza e appeal.

Sicurezza per i più piccoli, i primi accorgimenti

Cosa chiediamo ai nostri figli prima di sedersi a tavola, o prima di mettersi a letto? Esatto, se si sono lavati le mani e i denti.

Queste sono due abitudini igieniche molto importanti che vanno assimilate fin dai primissimi anni d’età. Quando i bambini sono più indipendenti e possono iniziare a farlo da soli tuttavia è importante renderglielo semplice e sicuro.

Bagnetto bambino

L’altezza dei lavabi, infatti, è tarata per l’altezza media degli adulti e i piccini hanno spesso difficoltà ad arrivare ai rubinetti o al lavabo. È quindi necessario l’uso di appositi sgabelli a gradini ben saldi che permettano ai piccoli di arrivare agevolmente ai miscelatori e al flusso dell’acqua. Un’ulteriore accortezza è fare in modo che questi sgabelli non scivolino mentre i bambini li usano, quindi è opportuno sceglierne con i piedini di gomma che rendano salda la presa. Stesso discorso per i tappetini da bagno, su cui ci si deve orientare verso quelli antiscivolo.

Un altro accorgimento è l’uso di appositi estensori removibili per il rubinetto, che rendano agevole arrivare al flusso dell’acqua in autonomia e sicurezza.

Infine, è importante ricordarsi di tenere tutti i prodotti chimici potenzialmente tossici lontano dalla portata dei bambini, usando pensili e mobili alti o, eventualmente, forniti di una serratura che renda loro impossibile aprirli per curiosare.

In commercio si trovano tantissimi articoli d’arredo adatti a chi ha bambini, senza bisogno di scendere a compromessi con l’estetica e garantendo la migliore usabilità da parte dei più piccoli: su Archiproducts potrai trovare una selezione di arredo bagno per bambini di grande qualità e impeccabile estetica.