Palazzani al Cersaie 2018: una tradizione che si rinnova

È stata a ragione definita l’Edizione dei record: il Cersaie 2018 ha infatti infranto i già notevoli record degli anni precedenti confermandosi come uno degli appuntamenti mondiali irrinunciabili per chi opera nel settore dell’home design, della ceramica e dell’arredo-bagno.

Palazzani , come da tradizione, ha sfruttato l’appuntamento tra i più attesi dell’anno per presentare le proprie novità per il 2019 in merito ad articoli, ampliamento della gamma delle finiture e i pratici kit doccia.

Allo stand c’è stato un grande via vai di visitatori, che hanno potuto visionare in anteprima le novità Palazzani per il 2019. Non sono mancati i nostri clienti esteri la cui presenza ci ha testimoniato una volta in più la capillarità e l’affidabilità della nostra presenza anche fuori dai confini nazionali.

Palazzani al Cersaie 2018: una tradizione che si rinnova

Sono state diverse le novità presentate al Cersaie e che si riversano nel catalogo 7.1, a integrazione del catalogo 7.0. Vediamo quali!

Sono stati diversi gli articoli nuovi aggiunti alla nostra gamma, tra i quali citeremo soprattutto i lavabi Italo e Bella prolungati per i quali sono state realizzate delle attrezzature nuove, così come il rubinetto vasca colonna doccia incorporata e il corpo miscelatore con doccetta shut off.

Per quanto riguarda le finiture, sono stati aggiunti nuovi articoli in finitura sulla serie Mis mentre per la serie Qadra, la serie Palace, la serie Formula Multi e i rubinetti per cucina è stata ampliata la gamma di finiture disponibili. Infine, abbiamo aggiunto delle finiture e dei nuovi articoli sulla serie Digit, sulla serie Wild e docce: in particolar modo, sono stati creati dei pratici kit doccia che così conterranno tutti gli elementi utili in un’unica confezione, semplificando quindi l’acquisto ai clienti e l’installazione agli operatori.

Cersaie 2018 – lo stand Palazzani

Foto di Marco Moretto per Palazzani.eu

Cersaie 2018: alcuni numeri dell’edizione numero 36

Oltre 122mila presenze, di cui oltre 54mila dall’estero; 161mila mq di superficie espositiva e 3 nuovi padiglioni; 840 espositori di cui 314 da 40 paesi del mondo. Questi sono i numeri più importanti che descrivono l’edizione n. 36 del Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno.

In aumento rispetto all’anno scorso la quota di visitatori dall’estero. Questo descrive bene l’importanza di quest’orgoglio tutto italiano nel panorama del design e dell’architettura mondiale. La copertura mediatica dell’evento ha contato su 889 giornalisti accreditati di cui 379 dall’estero.

Ampiamente soddisfacente l’afflusso di visitatori agli eventi organizzati in Fiera. Ciò rende il Cersaie un appuntamento irrinunciabile non soltanto per l’esposizione dei nuovi trend di design, ma un luogo ideale per il dibattito e il confronto tra professionisti aziende e designer.