Cucine in muratura: un classico italiano intramontabile

Le cucine in muratura riportano immediatamente ricordi di tempi antichi, rustici, quando non esistevano gli elettrodomestici né i materiali di sintesi e il mobilio era rigorosamente di legno. Costruite con mattoni o blocchi di tufo o arenaria, spesso con lastre di marmo per il piano di lavoro e l’acquaio, sono nella nostra coscienza collettiva anche per averle viste in tanti film vintage.

Eppure anche oggi sono molto diffuse e, grazie alle nuove tecniche di costruzione e ai nuovi materiali, sono adattabili anche a contesti più urbani e glamour. Anzi, riescono a trasmettere un’invidiabile immagine di solidità e design che si presta benissimo ai nostri giorni.

Progettare una cucina in muratura può non essere facile ed è necessario avere le idee ben chiare: se è già quasi impossibile cambiare la disposizione delle cucine moderne componibili, con le opere in muratura si sperimenta sicuramente il concetto di “per sempre”!

Questo tipo di struttura infatti richiede elettrodomestici incassati e deve essere realizzato tutto con la massima cura dei dettagli e degli spazi, con precisione millimetrica. Ecco perché è fondamentale affidarsi a professionisti che sapranno trasformare i tuoi desideri in realtà.

Cucine in muratura: quale stile scegliere?

La cucina in muratura viene sempre associata a uno stile rustico. In realtà sono molto versatili ed è facile adattarle al proprio stile, armonizzandolo al resto della casa in caso di ristrutturazione, o creando uno stile omogeneo e funzionale.

Cucina toscana in muratura

 

Le cucine in muratura hanno il pregio di poter unire innovazione e tradizione: non è infatti così difficile realizzare ad esempio una fantastica cucina a isola (link) con un’opera muraria che dia un tocco solido e chic unendo funzionalità e design.

Sicuramente lo stile più apprezzato, per le cucine in muratura, è il rustico. Lo stile country, infatti, può conferire suggestioni particolarissime alla tua cucina: magari con ripiani piastrellati chiari – bianco o avorio – e l’uso di legni scuri per credenza, cassetti e ante. Bellissimo poi l’uso degli archi in muratura per creare scomparti a vista dal sapore molto tex-mex, magari accoppiando il tutto con una cappa fumaria in muratura e travi a vista e ricreando, anche in un modernissimo condominio, tutto il fascino delle ville di campagna grazie a un’imbiancatura con una grana più grossolana.

E per gli amanti del design minimalista, con forme lineari e nette? Niente paura. Si può creare uno spazio estremamente funzionale con l’uso di angoli e linee dritte, imbiancando poi l’opera muraria con materiali ipertecnologici come il microcemento e ottenendo piani di lavoro e d’appoggio perfettamente lisci, sotto i quali accomodare facilmente gli elettrodomestici e i ripiani, magari usando cassetti e ante laccate con colori in contrasto.