Deodorare naturalmente il bagno con fiori ed essenze profumate

Terminata la doccia, il tuo bagno profuma per qualche tempo della fragranza del tuo bagnoschiuma ma basta aprire la finestra per far uscire la condensa perché scompaia insieme col vapore acqueo.

Come fare dunque per prolungare quella piacevole sensazione di profumo di pulito che sentiamo ancora sulla nostra pelle? Continua a leggere, ti daremo qualche suggerimento per essere le essenze profumate più adatte a te.

Profumo di pulito: manteniamo fragrante l’aria in bagno

Affinché il nostro bagno abbia sempre una buona fragranza è innanzitutto necessario che sia sempre pulito e impeccabile: abbiamo visto in precedenza alcuni trucchi per eliminare i cattivi odori in bagno, che hanno sempre delle cause specifiche. Tuttavia alle volte non è sufficiente la pulizia del bagno: le profumazioni dei detersivi per i sanitari o gli ammorbidenti per i tessili da bagno sono volatili e basta poco perché quel piacevole profumo di pulito svanisca. Che fare dunque?

Per fortuna ci sono delle soluzioni facili ed efficaci.

Un metodo semplice per dare al tuo bagno una profumazione discreta ma persistente nel tempo è porre su un ripiano una ciotola con del potpourri. Fra i fiori maggiormente utilizzati nei potpourri ci sono il pimento, il cedro, la cannella, il chiodo di garofano, il finocchio, il giuggiolo, il ginepro, la lavanda, la melissa, il limone, la maggiorana, la menta, l’arancia, l’artemisia, la reseda, la rosa e il rosmarino. Si può dunque creare la propria combinazione di fragranze in base al proprio gusto, o affidarsi alle miscele in commercio che dosano in maniera precisa ed equilibrata i profumi affinché questi leghino tra loro.

Un’ulteriore soluzione è usare delle candele profumate, che possono inoltre decorare il tuo bagno e, all’occorrenza, essere usate per un bagno romantico e rilassante al lume di candela.

Abbinare le essenze profumate con lo stile del tuo bagno: ecco come

In un articolo precedente abbiamo parlato dello stile shabby-chic per il bagno: mobili, tessili e decorazioni sono un insieme coerente che dà carattere e personalità al tuo bagno, e lo stesso può essere fatto con le profumazioni più adatte.

Lo stile shabby-chic è uno stile romantico, rustico, che richiama i colori e le suggestioni della Provenza. E qual è il fiore simbolo della Provenza? Esatto, proprio la lavanda!

La lavanda è in assoluto uno dei profumi più piacevoli e versatili: usata come fragranza per detersivi e saponi, è anche un antichissimo rimedio per profumare cassetti e armadi in maniera naturale. È infatti sufficiente un sacchetto di lino o di cotone con i fiori di lavanda perché armadi e cassetti siano profumati a lungo e piacevolmente.

Essenze profumate per il bagno

Allo stesso modo la lavanda può essere usata in bagno: in sacchetti per profumare i cassetti dove teniamo i tessili da bagno, o in un bel vaso o in una ciotola di terracotta o di legno poggiata o ancor meglio in un cestino di vimini su un ripiano. Il profumo si spargerà in tutta la stanza in maniera discreta e continua, e darai un tocco di colore e vivacità in più.

E se hai un bagno in stile siciliano o hawaiano grazie ai rivestimenti in pietra lavica? Qui abbiamo due possibilità. Due tipologie di essenze profumate altrettanto valide e intercambiabili tra loro – ci piacciono le combinazioni fuori dagli schemi!

Con un bagno in stile siciliano è quasi d’obbligo usare quelle fragranze tipiche di quell’isola meravigliosa: agrumi, zagara, gelsomino. Con un piccolo impegno possiamo creare un pot-pourri in stile siciliano e arricchirlo di essenze profumate usando petali di rosa, una buccia d’arancia essiccata, qualche rametto di rosmarino e due o tre sfere di legno bagnate nel profumo di gelsomino o zagara et voilà! Non senti già odore d’estate?

Essenze profumate per il bagno

Se invece hai un bagno in stile hawaiano, con parquet e pietra lavica, allora un’idea è quella di usare fragranze legnose come il sandalo. A questo si può dare dando un tocco di brio col vetiver e i chiodi di garofano. Anche qui si possono usare sia dei sacchetti di cotone o lino, una ciotola di legno e qualche sfera di legno bagnata con alcune gocce di olio essenziale di tea tree o salvia.