Oli essenziali: quali scegliere per un bagno aromaterapico

Un bel bagno caldo o una doccia possono diventare un vero e proprio momento curativo. Come? Grazie agli oli essenziali. Scegliendo l’olio giusto infatti, si possono risolvere diverse problematiche: dal mal di testa al raffreddore, dallo stress all’insonnia. Ma non tutti gli oli essenziali fanno al caso nostro, vediamo quali scegliere.

Oli essenziali, cosa sono

Gli oli essenziali sono sostanze pregiate estratte dalle piante aromatiche. Sono presenti nei fiori, nella buccia, nelle foglie e non sono veri e propri oli come siamo abituati a pensare. Perché hanno un effetto sul nostro stato d’animo o sul nostro benessere? Perché queste molecole profumate raggiungono, attraverso l’inalazione, direttamente il nostro cervello. Da qui possono scaturire sensazioni più o meno piacevoli legate proprio al particolare odore dell’olio essenziale.

Per far scaturire il profumo dell’olio essenziale si possono scegliere diversi metodi:

  • diffusione ambientale
  • bagni aromatici
  • suffumigi
  • saune

In un bagno di casa le opzioni più pratiche sono la diffusione ambientale o il bagno aromatico. Attraverso i diffusori in ceramica o vetro muniti di candela, l’olio essenziale sprigionerà nel nostro bagno un aroma diffuso oltre a creare un ambiente accogliente e intimo grazie alla luce della candela. Perfetto anche per chi sfrutta i benefici della doccia e non ha una vasca a disposizione.

Il bagno aromatico permetterà all’essenza di rimanere più a lungo con noi sulla nostra pelle e proseguire così i benefici del bagno.

oli essenziali per il bagno

A ogni disturbo il suo olio essenziale

Esiste un olio essenziale per quasi tutti di disturbi e le evenienze e la lista è quasi interminabile. Per ottenere il meglio dal vostro momento di cura come fare? Se scegliete la vasca da bagno per prima cosa riempitela di acqua calda intorno ai 36/38 gradi. Se avete scelto un termostato per la vasca come Acqua Clima non sarà un problema altrimenti attrezzatevi con un termometro. La temperatura è importante per far sprigionare all’olio tutto le sue essenze benefiche. Sciogliete in un cucchiaio di olio vegetale (per esempio olio di mandorle dolci) ⅚ gocce di olio essenziale a seconda delle vostre esigenze:

  • rilassante: ci sono molti oli essenziali con proprietà rilassanti. Lavanda, camomilla, mandarino, geranio, arancio o rosa sono i più facili da reperire. Potete anche mixarli per ottenere una fragranza unica che vi rispecchi in pieno
  • energetico: giornata difficile e serata importante in arrivo. Un bel bagno energizzante è l’ideale. Scegliete pompelmo, limone, bergamotto, eucalipto o rosmarino.
  • defaticante: post allenamento o dopo una giornata in piedi avete sicuramente bisogno dell’olio essenziale di cipresso. Ottimo anche contro la cellulite perché ha un effetto tonificante sul microcircolo
  • contro l’insonnia: faticate a prendere sonno e vi svegliate spesso durante la notte? L’olio essenziale di maggiorana può correre in vostro aiuto unito.

Gli stessi oli possono essere utilizzati con un diffusore mentre fate una bella doccia, magari più prolungata del solito per inalare al meglio profumi e proprietà di questi alleati del nostro benessere.