Docce walk-in: scopriamo cosa sono e quale rubinetteria abbinare!

In origine furono le docce degli spogliatoi. Ma chi di noi ne vorrebbe una simile in casa? Se può andar bene in quel luogo collettivo in cui si perdono pudori e sudori, certo una soluzione così spartana in casa non la vorremmo mai. Eppure… Eppure si è recentemente imposta la moda delle docce walk-inAndiamo a scoprirle!

Senza porte e senza pensieri

Le docce walk-in, letteralmente “entraci” in inglese, sono una tipologia di docce molto eleganti e con un design innovativo. Ciò che le differenzia dalle docce classiche è la mancanza di porte. In pratica, due lati della doccia sono a muro, il terzo ha un divisorio paraschizzi. E il quarto? Non c’è! Questo rende le docce walk-in particolarmente adatte in presenza di sale da bagno molto spaziose.

Schizzo di una progettazione per il bagno con doccia walk-in

La soluzione migliore per una doccia walk-in è prevederla già in fase di progettazione del bagno

Le docce walk-in occupano idealmente un lato intero della sala da bagno. L’ampiezza fa in modo che gli schizzi non escano dal lato senza porta, e si può rendere ancora più bello l’insieme creano una zona intermedia, piastrellata e ovviamente a prova d’acqua. In questa zona è possibile ad esempio creare delle nicchie per gli asciugamani o per i prodotti da bagno. Tutto comodamente a portata di mano, con una soluzione elegante e minimalista.

Doccia walk-in a filo, o scalino?

Se stai prendendo in considerazione una doccia walk-in per la ristrutturazione della tua sala da bagno, è opportuno decidere se si vuole una doccia a filo pavimento, o se si vuole creare uno scalino che la sollevi da terra di qualche centimetro.

doccia walk-in a filo di pavimento

Doccia walk-in a filo di pavimento: una soluzione elegante ariosa ed estremamente pratica

 

La soluzione è semplice: se stai progettando da zero o ristrutturando radicalmente il tuo bagno, allora la doccia walk-in a filo pavimento è fattibile. Se invece vuoi sostituire la vecchia doccia con una più alla moda, allora ciò potrebbe costituire un problema.

Infatti – e senza voler spegnere i tuoi entusiasmi – la doccia walk-in a filo pavimento ha bisogno comunque di una canalina che raccolga le acque reflue, e se questa è molto agevole da montare in un massetto, più complicato è installarla a filo di pavimento senza dover pesantemente intervenire con opere in muratura.

L’effetto finale, però, è magnifico.

Separati da un vetro sottile

Ciò che rende vere e proprie opere di design le docce walk-in sono i vetri, tradizionalmente agganciati a supporti metallici. Completamente trasparenti, fumé, o addirittura serigrafati con un paesaggio urbano o un disegno astratto o perché no delle scritte.

La soluzione totalmente trasparente, poi, è fantastica per dare alla sala da bagno quel design minimalista ma raffinato che mantiene intatti i volumi aerei. Ma riusciresti a tenere a bada il senso naturale del pudore? Nessun problema: esistono i vetri fumé per chi vuole mantenere intatta la propria privacy, o addirittura vetri misti che alternano fasce in trasparenza con fasce satinate.

E tu, quale soluzione preferisci?

Aperte e trasparenti, ma con una rubinetteria di classe

Quindi, stai pensando seriamente a una doccia walk-in? Ecco, per mantenere inalterato l’effetto minimalista e il design ultramoderno, non puoi non affidarti a Palazzani per la rubinetteria. Ti diamo un paio di suggerimenti.

Il soffione a cascata, ideale complemento per una doccia walk-in ampia che ricrei in casa tua la meravigliosa sensazione delle terme. Oppure un sistema doccia completo di soffione e doccetta, che mantenga inalterate le linee essenziali e minimali, con tutta la tecnologia Palazzani per una doccia che sia sempre al top!