Pro e contro della vasca da bagno - Palazzani rubinetterie

Il mondo si divide da sempre in due fazioni quando si parla di sala da bagno: vasca o doccia. Negli ultimi anni anche da noi ha preso piede senza indugi la doccia. Più pratica, più ecologica, più ridotta negli spazi. Ma gli inossidabili della vasca rimangono. Scopriamo insieme i pro e i contro di questo sanitario.

Un po’ di storia della vasca

La vasca da bagno è, insieme al lavabo, l’elemento più antico che ancora oggi popola i nostri bagni. Greci e romani già utilizzavano vasche da bagno che però, ai tempi, arrivano a pesare anche 25kg! Non proprio pratiche e di facile utilizzo quindi e ancora più difficili da tenere pulite. La vasca da bagno in legno prese piede nel medioevo ma in medio oriente è ancora presente in molti bagni.

Oggi abbiamo vasche di diverse forme e materiali, dalla ceramica al legno, dal Corian®, come la nostra Avi, al vetro. Oltre ai materiali oggi variano anche le forme: rettangolare, quadrata, tonda o ad angolo. Non c’è quasi limite alla fantasia quando si tratta di vasca da bagno.

Perché scegliere una vasca da bagno

Uno dei pro della vasca è sicuramente il relax. Poche cose possono sostituire una bel bagno caldo e profumato, magari accompagnato dalla lettura di un libro e qualche candela profumata. Anche per il nostro benessere la vasca ha dei vantaggi non di poco conto:

  • l’ammollo prolungato in acqua calda fa dilatare i pori e assorbire meglio i prodotti cosmetici che andremo ad applicare dopo il bagno. Ma anche quelli che scioglieremo nell’acqua durante
  • il contatto con l’acqua è meno aggressivo che con la doccia
  • i muscoli si rilassano grazie al calore e si sciolgono le tensioni
  • riusciamo a ritagliarci una mezz’ora di relax solo per noi senza intrusionicandele profumate per la vasca da bagno

Quando preferire la doccia alla vasca da bagno

La vasca è sicuramente adatta ad un bagno spazioso e con una finestra. I piccoli bagni ciechi possono scegliere delle docce spaziose e multifunzione, magari anche una bella doccia cromatica, ma il lusso della vasca è sconsigliato per questo tipo di bagni.

La pulizia della vasca richiede più tempo della doccia e l’utilizzo di prodotti adatti, soprattutto per le vasche in materiale sintetico, è d’obbligo.

Se siete persone che soffrono di pressione bassa, l’ammollo in acqua calda della vasca potrebbe causarvi cali di pressione spiacevoli.

Che tipo di vasca è più adatta al mio bagno?

pro e contro della vasca da bagnoChiariti i dubbi avete scelto, volete la vasca nel vostro bagno. Sì ma quale? Per un bagno lungo e stretto potete optare per una vasca rettangolare da porre sulla lunghezza della parete oppure a una piccola vasca quadrata da porre sotto la finestra.

Avete la fortuna di avere un bagno ampio e quadrato? Allora una bella vasca ad angolo potrebbe fare al caso vostro oppure potete osare ancora di più. Scegliete una vasca da bagno freestandig come la nostra Avi. La nostra vasca è in Corian® e vetro, unisce un design unico a particolare davvero unici:

  • schienale inclinato per poter rilassare al meglio la schiena
  • poggialibro scorrevole ma sul quale potete appoggiare quello che più vi serve per rilassarvi: una candela profumata, un bicchiere di vino o un olio essenziale profumato

Che rubinetteria abbinargli? Avi ha le forme decise e moderne ma molto eleganti. Il rubinetto perfetto per lei è Track nella versione freestanding, proprio come abbiamo fatto noi per il nostro stand al Cersaie.